venerdì 18 aprile 2014

Sail&Bike

Lo scorso 11 aprile è iniziata l'avventura S&B. Carichiamo il furgone


 e partiamo verso San Giorgio di Nogaro, l'agriturismo da Paride ci aspetta


 pieno di proteine e buon vino e arrivano i primi problemi, Riccardo vuole pagare e i titolari si spavenatano

caricate le mtb e soprattutto la cambusa andiamo a letto...









sveglia alle 5,30 colazione veloce e via in direzione Novigrad

nella barca di Paolo siamo tutti attivi e belli svegli, randa e fiocco in posizione e spegnamo il motore
in quella di Domenico invece le cose sembrano diverse, per qualche ora lo vediamo solo al timone


 ma ormai con il sole alto la fame si fa sentire

la navigazione continua tranquilla e fortunatamente il vento ci aiuta a proseguire spediti, ormai la costa istriana inizia a vedersi in modo definito





improvvisamente vediamo anche dei delfini che ci accompagnano per alcuni momenti
c'è anche il tempo per un po' di esercizi di manovre, il capitano dopo alcune spiegazioni, prova delle virate sotto costa, l'equipaggio lo segue o meglio tenta di seguirlo, le operazioni riescono anche se con una certa lentezza, siamo distratti dal panorama. Prima si riconosce Pirano e poi il faro di Salvore, ormai ci siamo
poco dopo scorgiamo il campanile di Novigrad e le sue pinete, ci prepariamo all'attracco
 sistemati nella marina, uno spuntino veloce e pronti per l'escursione in mtb



andiamo verso nord in direzione Umago su un sentiero molto bello che affianca il mare, incontrando piccoli borghi molto suggestivi
Dajla, Karigador, Lovrecica e improvvisamente arriva la provocazione. Per un gruppo come MTBear, alla vista di questa indicazione con il nome della località, non abbiamo potuto che fermarci in venerazione e fare una pausa


si riprende, siamo a Umago e continuiamo nell'entroterra in direzione Buje, sentieri con leggeri saliscendi lontano dal traffico immersi nella natura e qualche piccolo inconveniente

aspettando tutti iniziamo il ritorno a Novigrad senza tratti impegnativi, la strada è sempre in leggera discesa, con qualche tratto asfaltato e alcuni non perdono occasione di mettersi in mostra

tornati in marina ci preparariamo per la seratona, gli chef propongono risotto all'amarone e cavapcici, cose da far impallidire anche Cracco

la domenica mattina si presenta nuvolosa
alcuni si rimettono in sella per un giretto nei dintorni, mentre gli altri visitano il centro cittadino

c'è anche il tempo di socializzare, alle coppie consolidate se ne aggiungono di nuove
e non poteva mancare la visita al supermercato
ormai ci siamo, partiamo per il ritorno, alla notizia questa è la mia espressione migliore
una leggera brezza ci accompagna verso l'Italia, i delfini sono li ad aspettarci
e se manca qualcosa all'altra barca basta solo affiancarsi un attimo
l'avventura è finita, in serata siamo a casa.
Questa prima uscita è stata molto positiva, gli equipaggi erano molto eterogenei ma siamo stati sempre in sintonia e tutto è andato per il meglio, non poteva esserci inizio migliore. L'esperienza è sicuramente unica e invito tutti a provarla con noi.
Grazie ai partecipanti Laura, Albert, Edoardo, Francesco, Marco, Mario, Riccardo e agli organizzatori Domenico e Paolo.
Le prossime partenze saranno sempre di venerdi sera il 9 e il 16 maggio, contattateci pure per informazioni e prenotazioni.
Andrea 328 7432037 andreagallottini@hotmail.it

Posta un commento